Un lungo fortissimo abbraccio

Non mi prolungherò molto nel parlarvi di questo libro o rischierei di rovinarvi la sorpresa…o come si dice oggi di spoilerare tutto!

Si parla di “Un lungo fortissimo abbraccio” di Lorenzo Licalzi

Ho letto due volte questo testo  a distanza di diversi anni e come spesso accade la mia reazione è stata differente.

Questo libro mi è stato regalato da una mia cara amica dove in una stupenda dedica troviamo questa frase: “…Ho deciso di affidarlo a te, che hai avuto il coraggio di porre fine ad un meraviglioso percorso, per iniziarne uno nuovo….”

Ma i cambiamenti fanno sempre bene secondo voi?

Questo breve ma intenso romanzo è ambientato nel futuro, un futuro dove ormai le persone arrivano a 120 anni senza troppi problemi. E tra gli adulti del periodo c’è David Costello, un uomo sposato con famiglia ed una brillante carriera consolidata nel settore pubblicitario. Purtroppo David viene colpito da quella che è, appunto, la malattia del futuro.

Si tratta di una malattia degenerativa che in brevissimo tempo porta alla morte; senza possibilità di cura; fino a quel periodo. Sono stati fatti dei test  senza risultati positivi. Il mondo è allarmato, vengono colpite persone in tutto il globo senza distinzioni di sesso o colore ecc.

Ma arriva il giorno in cui gli viene chiesto se è disponibile a sottoporsi ad un nuovo test, qualcosa di mai provato prima. Perché a lui? Perché sembra essere il soggetto più compatibile con il suo donatore.

Gli viene chiesto se è disponibile a sottoporsi ad un trapianto di cervello nel corpo di un altro.

Avete letto bene!

Voi sareste disponibili a farvi trapiantare il cervello nel corpo di un’altra persona piuttosto che morire?

Be’ David accetta.

David accetta ma il corpo di questa persona è molto diverso dal suo.

Di colpo torna da avere vent’anni.

Il cervello è effettivamente il suo, i suoi pensieri sono rimasti tali… ma lui in parte non è più lui. Esteriormente non è più la persona che è stata per 80 anni.

Gli amici e la famiglia non lo riconoscono… e lui? Lui si riconosce?

Si accetta?

L’unico che a quanto pare lo ha riconosciuto ed accettato da subito, nonostante il grande cambiamento, è stato il suo cane; Zak! Loro non deludono mai!

Ma soprattutto…Di chi è il corpo che ha ricevuto? Chi era e cosa faceva prima?

Cosa succederà ora che ha la possibilità di ricominciare? Ora che è tornato ad avere 20 anni?

E’ un po’ come desiderare di tornare indietro nel tempo, un po’ come avere una seconda possibilità…a chi non piacerebbe!

Ma a David succede qualcosa di diverso!

Vi invito a portare questo libro con voi in vacanza, lo leggerete tutto d’un fiato

Sì.. è surreale sotto certi punti di vista ma è una storia insolita, diversa dalle altre!

Fatemi sapere se lo leggerete cosa avreste fatto al posto di David…

A presto,

Deb!

 

Ci trovate anche qui:

Facebook Instagram Twitter Youtube

 


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...